Journal

Il design Tosconova e lo stile Areo Art si fondono in una collaborazione tutta fiorentina.

Tosconova e Areo Art. Se dovessimo elencare i motivi che hanno sancito il loro incontro, citeremmo l’amore per Firenze e per l’artigianato, la vocazione alla bellezza con la missione di avvicinarla il più possibile alla quotidianità delle persone, e la totale dedizione alla rappresentazione di una personale forma estetica.

Ma c’è un elemento ancora più simbiotico a unire Tosconova e Areo Art in un’appassionante collaborazione: il tempo. Anzi, i tempi. L’architettura e l’interior design, come tantissime altre discipline, disegnano una propria storia nel tempo e la scandiscono a volte con linee rigorose, altre con colori fluo, materiali plastici o soluzioni più sostenibili, segnando epoche intere. Così molto spesso, basta osservare con occhio attento una sedia, una stanza o un palazzo, per collocarli nel giusto periodo storico.

Ma cosa succede quando si è testimoni di più epoche? I tempi si sommano contaminandosi tra loro e tutto ciò che ne fa parte, dalla linea di un mobile all’estetica di un intero palazzo, viene filtrato, elaborato e riassunto in un linguaggio espressivo molto personale, portando alla luce oggetti e progetti inimitabili, fuori da ogni trend e sempre accompagnati da un perché. Sommare più tempi per realizzare progetti senza tempo: un gioco di parole decisamente intrigante.

È ciò che rende unici i mobili di design Tosconova come i rinomati progetti di Areo Art: anni di esperienza e di elaborazione hanno permesso di definire una propria chiave estetica del mondo, che per entrambi è strettamente legata al territorio e alla storia fiorentina, ovviamente. Questa partneship prende vita nel cuore di Firenze -e dove sennò?- per restituire un preciso gusto estetico a una serie di appartamenti. Gli Architetti Alberto e Gabriele hanno interpretato il design Tosconova per creare ambienti eleganti e raffinati in linea con la storia dello studio: negli gli anni ‘80 il mondo dell’architettura iniziava a conoscere i primi strumenti informatici della progettazione e una metodologia decisamente più efficiente. L’artigianalità e il fatto-come-una-volta non venivano abbandonati però, anzi, avevano più strumenti per essere valorizzati: è ciò che accade nei laboratori Tosconova dopo tutto, dove la manualità e l’accurata selezione dei materiali restano la linfa della produzione. Un pensiero più profondo e immediatamente successivo, però, suggerisce che parlare di “tempi che si sommano” non attribuisce il giusto valore né a Tosconova né a Areo Art. C’è di più: bisogna individuare la bellezza nascosta in ogni epoca, conservarla, e nel mentre strizzare l’occhio all’innovazione come ai valori del passato: la passione per ciò che si fa, l’amore per il territorio e il rispetto per la tradizione. Ecco, facendo in questo modo, Tosconova e Areo Art hanno inventato un proprio linguaggio espressivo per poi contaminarsi a vicenda: due cifre stilsitiche che si incontrano nel cuore della città e che sommano i propri tempi per crearne uno ancora più prezioso all’interno di una serie di appartamenti fiorentini.